Parrocchia di Castelletto di Leno (Bs)

Supplemento Bollettino n. 281

Parrocchia della Trasfigurazione di Nostro Signore

Piazza Giovanni Paolo II, 2 – 25024 – Castelletto di Leno – Brescia

 Codice Fiscale 97004190175 – Partita IVA 03385840982

Il Parroco: Don Gianluca Loda 

Telefono: 030-907915 – Cellulare: 333-2332854

Sito Internet: www.parrocchiacastelletto.it

e-mail: gianluca2017loda@gmail.com

 

Supplemento Straordinario al BOLLETTINO PARROCCHIALE n°281

del 25 maggio 2019


—————————————————————————————–

 Carissimi fedeli di Castelletto,

la nostra comunità parrocchiale vive di giorno in giorno ESPERIENZE SPIRITUALMENTE FORTI e significative assai NUMEROSE: in continuazione c’è un appuntamento, una Messa, un ritrovo, un momento di preghiera… una possibilità di ascolto della Parola di Dio, confronto con i Santi, che sono i grandi del passato recente o lontano…

 

Qualche volta mi domando: i nostri parrocchiani vedono? Sanno? Capiscono? Apprezzano? Partecipano? Imparano?

Non lo so. Immagino che le risposte siano variegate, come variegato è l’animo umano, che non è mai uguale a se stesso, nemmeno per la stessa persona: cambiano i momenti, le situazioni della vita, i punti di vista… dall’oggi al domani si è come trasportati in un divenire che ci supera: tutto si muove, di giorno e di notte, tutto cambia, non c’è più niente di stabile e definitivo. Ma non è una novità: in realtà non c’è mai stato niente di stabile e definitivo.

Verrebbe subito da dire: il VANGELO è stabile; la Parola di Dio è definitiva… ma anche qui ci sarebbero subito gli evoluzionisti del dogma che sarebbero pronti a smentire, o comunque, a dubitare… Se il Verbum (= la Parola) è il Signore Gesù Cristo, morto e risorto per noi e per tutti: stiamo tranquilli, che tutto può cambiare e trasformarsi, ma Lui no, perché rimane fedele a se stesso.

Il Signore rimane fedele a se stesso perché è la Verità, che non cambia, perché non è come la direzione di una bandiera, che muta a secondo di come soffia l’aria. Gesù è la Via, perché solo seguendo Lui e attraverso Lui possiamo entrare nella vita definitiva ed eterna, perché Lui e solo Lui è la Vita.

 

Sono pensieri che ritornano, soprattutto in questi giorni di letizia pasquale, nella quale preghiamo Maria Santissima con la Corona del Rosario ed onoriamo la Santa, nostra Patrona, circondate da uno stuolo di Santi e di Sante, alcuni dei quali abbiamo incontrato e celebrato. Gli appuntamenti serali nelle cascine, sotto i portici delle nostre case di campagna, nei luoghi di culto e di preghiera del nostro paese, tutto concorre a edificare questa famiglia di famiglie, nel bene e nel volersi bene. Tutto il resto: sono chiacchiere, che lasciano il tempo che trovano.

                                                                                                          Il Don

Madonna Adro

Ordinazioni presbiterali