Parrocchia di Castelletto di Leno (Bs)

Supplemento Bollettino n. 232

Parrocchia della Trasfigurazione di Nostro Signore

Piazza Giovanni Paolo II, 2 – 25024 – Castelletto di Leno – Brescia

Codice Fiscale 97004190175 – Partita IVA 03385840982

Il Parroco: Don Gianluca Loda – Telefono: 030-907915 – Cellulare: 333-2332854

Sito Internet: www.parrocchiacastelletto.it

e-mail: don.gianluca.loda@virgilio.it

 

Supplemento Straordinario al

BOLLETTINO PARROCCHIALE n° 232– 15 OTTOBRE 2017

 

SETTIMANA MARIANA: è stata bellissima! L’abbiamo celebrata in Parrocchia dal 30 settembre all’8 ottobre scorso. Alcuni di voi hanno vissuto con impegno e con grande fervore tutte le proposte; altri sono stati protagonisti di alcuni momenti specifici e significativi: gli anniversari di Matrimonio, la benedizione dei piccoli del Gruppo Betlemme, la Messa nel cortile dell’Oratorio, la Messa per gli anziani e ammalati con l’Unzione degli infermi, la Confessione del sabato, i Battesimi dei bambini, il Rito di Accoglienza del Gruppo Nazareth, la Processione con la Madonna del Rosario…

Non so se vedremo miracoli…

Lo abbiamo chiesto a Maria, ma avevo anticipato che i miracoli sono “condizionati” in bene o in male da noi e da quanto vi crediamo… Il miracolo più grande che attendiamo è quello di veder trasformare questo esilio terreno (lo spasimo quotidiano) in estasi di paradiso! Perché iniziamo qui, in questa vita terrena, a costruirci il nostro Paradiso o il nostro Inferno!

Le due scene più belle che mi restano nella mente e che porto nel cuore sono le celebrazioni di domenica scorsa, sia al mattino che alla sera, con l’Altare della Messa circondato dai bambini, dai ragazzi e dalle giovani famiglie:

siete voi il PRESENTE ed il FUTURO della nostra Parrocchia e del tessuto sociale di Castelletto…

Sono risuonate le parole di Gesù:

“Lasciate che i fanciulli vengano a me e non glielo impedite” e le parole incoraggianti di Maria: “Fate quello che (Gesù) vi dirà”.

In queste due piccole frasi dei Vangeli si “nasconde” un segreto meraviglioso: che tutti riescano a scoprirlo! È il mio augurio più sincero!

 

BENVENUTO, VESCOVO PIERANTONIO! – Fin da metà luglio aspettavamo che arrivasse. Specialmente nei giorni precedenti il suo ingresso a Brescia abbiamo elevato con insistenza numerose preghiere per lui: domenica scorsa erano tantissimi i bresciani che lo hanno accolto solennemente, anche a nome nostro e di tutti.

– È molto bella e significativa la preghiera affidata da lui all’Adp (= Apostolato della Preghiera) per i giovani (la nostra preoccupazione e la nostra spina più pungente) – dobbiamo ascoltarli (se sono disposti a parlare e a dialogare)…

– La missione l’abbiamo in casa: è vero – se facessimo qualcosa, anziché far propaganda a Dio con le bestemmie!!! Cosa facciamo per portare il Vangelo a chi non lo conosce? Favoriamo un proselitismo della testimonianza cristiana e cattolica positiva, gentile, cortese, ma saggia e NON buonista (secondo la serie: tanto una religione vale l’altra – o: tanto siamo tutti figli dello stesso Dio – o peggio ancora: dobbiamo mescolare tutto nel minestrone dell’indifferentismo, del relativismo e del qualunquismo)… Come ci rapportiamo con chi vive nella nostra comunità, ma non è cristiano? Vede in noi dei testimoni del Vangelo trasparenti, sinceri e coerenti?

– ecco il FESTIVAL della MISSIONE, a Brescia in questi giorni, con molti momenti di celebrazione, preghiera e riflessione (momenti unici a livello nazionale!).

– Vorremmo dire al nostro Vescovo che gli vogliamo bene; glielo dimostreremo non solo con gli applausi e le acclamazioni del primo giorno, ma soprattutto col sostegno e la comunione nella fede e nei valori che contano!

 

CONFERENZA NAZIONALE DELLA FAMIGLIA– Si è tenuta a Roma nei giorni 28 e 29 settembre, con grande smalto, discorsi e passerelle… coinvolte le associazioni familiari… tutto bello. Ma non possiamo accontentarci di belle parole per un futuro lontano. La nuova legge di bilancio NON PARE che metta in grande rilievo le famiglie. Come potranno riacquistare fiducia nella politica? È necessaria una forte riforma del fisco, ma non dalla prossima legislatura! La famiglia per noi è una risorsa. E per i nostri amministratori? È una risorsa nel senso che è un pollo da continuare a spennare? La denatalità? Non è più UN problema, ma è IL problema dell’Italia. Poi in TV senti dire: per fortuna che ci sono molti giovani migranti, perché rimpiazzano bambini e giovani italiani che non ci sono più. Ma bravi! Allora è vero che si vuole proprio un CAMBIO religioso-culturale del popolo italiano, da sostituire con altri popoli (africani, asiatici) dove tra non molto dovremo sottostare a leggi che NON sono della nostra tradizione né del nostro popolo, anzi verrà avanti un sistema in gran parte incompatibile con la religiosità e la filosofia Occidentale. Non so se quelli che oggi ci governano si sono resi conto che tra non molto salta tutto! La tenuta del nostro paese non è mai stata così a rischio come oggi; o si crede con fatti nella famiglia, oppure presto pagheremo assai presto conseguenze molto salate di politiche miopi o del tutto cieche.

ROSARIO DEI POLACCHI – sui confini orientali – per mantenerci cristiani!

Lepanto 1571 – l’esercito turco di Mehmed Pascià veniva respinto e un’invasione islamica dell’Europa era momentaneamente scongiurata. Il Papa, San Pio V, aveva raccomandato (da buon domenicano) la preghiera del Rosario ai popoli cristiani. Proprio al Rosario fu attribuito il merito della vittoria degli Occidentali sugli Ottomani.

Oggi – siamo spettatori, nella terza guerra mondiale a pezzi (di cui più volte ha parlato il Papa) di un’invasione di terroristi e di un Islam sempre più radicalizzato (invasione non significa presenze al 99,9% – ma NON essere più sicuri e in pace nelle nostre città dell’Europa e assistere ad una prepotenza verbale e nei fatti, contro le nostre leggi, anche in dibattiti televisivi…). I polacchi hanno pregato guidati dai loro Pastori. Sono rimasto interdetto a sentire e a leggere da noi, anche da illustri personaggi “cattolici” e del clero una inimmaginabile levata di scudi e critiche a dir poco ingenerose!

Il buonismo di casa nostra colpisce ancora: prima con un assordante silenzio e poi tacciando di integralismo i polacchi e ancora con la cieca presunzione di correggere un intero popolo guidato dai suoi pastori a pregare. Sta a vedere che adesso anche pregare è razzista ed è islamofobo… tra poco non ci lasceranno più neanche dir Messa, a meno di diventare (o restare) sale insipido e ormai inutile, che non serve più a nessuno!

– Dicono: speriamo che sia superato il metodo Lepanto per salvare la Polonia e il mondo.

Forse si pensa di salvare l’Europa con le ONG colluse coi trafficanti di esseri umani o che sono diventate i taxi del Mediterraneo? Forse ancora favorendo la nuova rotta di barconi dalla Tunisia sulle isole minori della Sicilia… utilizzata anche da terroristi? I criminali degli attentati islamici di Berlino e di Marsiglia sono passati dall’Italia o hanno avuto basi logistiche nel nostro paese… Se questo è gridare “al lupo” e spaventare la gente! Ognuno tragga le sue conclusioni.

 

GIORNATA MISSIONARIA – sarà domenica prossima, 22 ottobre. Riprenderemo il MESSAGGIO del PAPA: “La missione al cuore della fede cristiana”. Preghiamo per le vocazioni missionarie; raccoglieremo offerte in denaro per le Missioni e l’ultima domenica sosterremo l’iniziativa del gruppo Cafárnao (29 ottobre) con una bancarella. Li aiuteremo ad aiutare?

 

VEGLIA DEI SANTI – la sera del 31, concluderà il mese del Rosario, come alternativa al consumismo pagano, sfrenato e spesso satanista di Halloween (la festa delle zucche vuote) – per educare i nostri figli qualcosa di più e a qualcosa di meglio, a valori più alti e profondi. I Santi sono i primi esempi e i nostri modelli per andare più spediti verso il Signore e per camminare sulla strada che Lui ha insegnato.

Il Parroco – Don Gianluca


 

 “Possa la preghiera smuovere gli animi più riottosi”

 

 

In occasione dell’udienza generale di mercoledì 11 ottobre 2017 Papa Francesco ha esortato i fedeli a PREGARE IL ROSARIO PER LA PACE: “Con lo sguardo rivolto alla Madre del Signore e REGINA DELLE MISSIONI, invito tutti, specialmente in questo mese di ottobre, a pregare il Santo Rosario per l’intenzione della pace nel mondo”, ha dichiarato Francesco.

 

“Possa la preghiera smuovere gli animi più riottosi affinché bandiscano dal loro cuore, dalle loro parole e dai loro gesti la violenza, e costruiscano comunità nonviolente, che si prendono cura della casa comune”, ha detto citando il suo messaggio per la Giornata della Pace 2017. Ed ha concluso: “Niente è impossibile se ci rivolgiamo a Dio con la preghiera. Tutti possono essere artigiani di pace”.

 

 

Parole del Papa:

AI GIOVANI – Siate missionari di Cristo nei vostri ambienti con la sua stessa misericordia e tenerezza.

AGLI AMMALATI – Offrite le vostre sofferenze per la conversione dei lontani e degli indifferenti.

AGLI SPOSI NOVELLI – Siate missionari nella vostra famiglia annunciando con l’esempio il Vangelo della salvezza.

Immagine-per-web-pr