Parrocchia di Castelletto di Leno (Bs)

Supplemento Bollettino n. 224

Parrocchia della Trasfigurazione di Nostro Signore

Piazza Giovanni Paolo II, 2 – 25024 – Castelletto di Leno – Brescia

Codice Fiscale 97004190175 – Partita IVA 03385840982

Il Parroco: Don Gianluca Loda – Telefono: 030-907915

Cellulare: 333-2332854

Sito Internet: www.parrocchiacastelletto.it

e-mail: don.gianluca.loda@virgilio.it

Supplemento Straordinario al

BOLLETTINO PARROCCHIALE n° 224– 6 AGOSTO 2017

FESTE della TRASFIGURAZIONE (Titolare) e del PERDON D’ASSISI

 


21 – Suor Ines Gabrieli

21Al Battesimo: Caterina – Dorotea da Cemmo – di anni 76

Nata a Cemmo il 21 settembre 1913

Morta a Brescia in Casa d’Angeli il 9 febbraio 1990 – È sepolta a Cemmo

Animatrice di Comunità per ben 12 anni, lasciò di sé un profondo ricordo. Persona semplice, apostolicamente viva, ha saputo considerare la sua missione apostolica un mandato che veniva dallo Spirito e dai Superiori per operare molto bene fra la gente. Il suo ottimismo la rendeva capace di una feconda animazione tra i giovani.

Fu di casa a Castelletto per due anni: dal 1° settembre 1940 al 31 agosto 1942.

 

22 – Suor Liliana  Bressana

22Al Battesimo: Teresa – Dorotea da Cemmo – di anni 73

Nata a Lograto (Brescia) il 28 settembre 1938

Morta a Brescia all’Ospedale Civile l’11 dicembre 2011 – È sepolta a Lograto

Entra a Cemmo il 24 maggio 1959, fa la vestizione il 24 maggio 1960, emette la Prima Professione il 29 settembre 1962 e quella Perpetua il 10 settembre 1968. Vivace, geniale, in oratorio e nella scuola materna. Gravi sofferenze attraversano la sua esistenza. Il dolore patito l’ha congiunta con la fede a Dio. Il compianto nella sua morte è la testimonianza dell’affetto, il riconoscimento dell’amore nascosto nel dolore, anche il più oscuro.

Fu di casa a Castelletto per 15 anni: dal 1° ottobre 1967 al 30 settembre 1982.

 

23 – Madre Luigina Tignoncini – SUPER. GENERALE

23Nata a Gratacasolo (Brescia) l’8 maggio 1885 – Morta a Milano il 10 febbraio 1961 – di anni 75 – Dorotea da Cemmo – È sepolta a Cemmo

La Congregazione ha ricevuto tanto dalla sua mente e dal suo cuore. Diede grande sviluppo alle opere, portando l’Istituto a Brescia, Milano e Roma. Le sue doti umane d’intelligenza e di coraggio divennero un entusiasmante amore per Dio, per le anime e ardore apostolico. Per questo fu molto amata dalle giovani e dalle Suore, che la seguirono con affetto generoso nelle vie del Signore. Morì investita da un motociclista. È la Superiora che accettò l’invito di portare le Suore a Castelletto, dal 1° maggio 1940. Si fermò da noi nei primi mesi, mentre si avviava la Comunità, con Sr. Gerarda, Sr. Ausilia, Sr. Ines e Sr. Addolorata.

24 – Suor Maurizia Salvetti

24Al Battesimo: Agnese – Dorotea da Cemmo – di anni 77

Nata a Breno il 27 settembre 1923

Morta a Brescia in Casa Angeli il 23 maggio 2001 – È sepolta a Cemmo

A 20 anni lasciò la sua famiglia numerosa e venne a Cemmo per consacrarsi al Signore. Esercitò l’apostolato negli uffici di casa, nel servizio parrocchiale e di assistenza nelle scuole materne in molti paesi della Valle e, da ultimo, a Bianzone (Sondrio) per circa 20 anni. Il carisma dell’Istituto l’affascinava e non perdeva occasione per l’annuncio, per l’invito al bene, per una parola di conforto. Fu di casa a Castelletto per quasi due anni: dal 1° ottobre 1946 al 31 agosto 1948.

25 – Suor Natale Borghetti

25Al Battesimo: Domenica – Dorotea da Cemmo – di anni 81

Nata a Ombriano di Marmentino (Brescia) il 31 dicembre 1932

Morta a Brescia in Casa Angeli il 9 giugno 2014 – È sepolta a Cemmo

A 26 anni raggiunse la sorella suor Mariangiola fra le Dorotee; altre due sorelle si erano consacrate nell’Istituto Pro Familia. Fu subito evidente il suo saper fare, il dinamismo e la capacità di dedizione. Il suo carattere, connotato da un’emotività particolarmente delicata e dal riserbo la rendeva vulnerabile, ma non le impediva il generoso dono di sé con tutti. Conseguì il diploma per la Scuola Materna e, come educatrice di bambini, fulcro del suo impegno apostolico, passò in molte comunità: attenta animatrice della liturgia, anche col canto che guidava all’harmonium, catechista efficace e guida sicura per le ragazze dell’oratorio. Riservò un’attenzione particolare alle famiglie dei suoi bambini, alle relazioni coi sacerdoti con cui collaborava e al decoro della chiesa. Riempiva il suo tempo con la preghiera, l’impegno apostolico ed il servizio alla comunità; ne usava i ritagli per il ricamo, lavori ad uncinetto, a rete, a maglia e a chiacchierino. Ora può riposare senza ombre nella pace del Signore. Fu di casa a Castelletto un anno scarso, dal 1° ottobre 1968 al 31 luglio 1969.

 

26 – Suor Pierangela Lorenzetti

26Al Battesimo: Luigia – Dorotea da Cemmo – di anni 84

Nata a Castelletto il 28 settembre 1930 – Figlia di Antonio e di Floriani Angela

Morta a Brescia in Casa Angeli il 2 luglio 2015 – È sepolta a Castelletto

La sua lunga vita è stata illuminata dalla fede in cui fu educata in famiglia e in parrocchia. Fu proprio la fede ad aprirla al generoso dono di sé al Signore, nella consacrazione religiosa. Dopo la formazione iniziale e la Prima Professione Religiosa si dedicò all’educazione dei piccoli nella scuola materna e all’educazione alla fede dei ragazzi e dei giovani nelle attività di numerose comunità parrocchiali. Trascorse gli ultimi trent’anni di vita a Brescia, nella comunità del Centro MDG (Mater Divínae Grátiæ), quasi tutti al servizio degli ospiti. Era attenta alle persone, precisa, puntuale, affabile. Con amore si è spesa per Dio e per la crescita del suo Regno in semplicità e senza pretese.

 

27 – Suor Regina Rossini

27Al Battesimo: Teresa Rosalia – Dorotea da Cemmo – di anni 88

Nata a Villa Dalegno di Temù (Brescia) il 6 ottobre 1924

Morta a Brescia in Casa Angeli il 4 (o 5) giugno 2013 – È sepolta a Cemmo

A 26 anni decise di dedicare a Dio la sua vita tra le Suore. Il suo cammino apostolico furono le parrocchie della Diocesi di Brescia, con le molteplici attività pastorali di catechesi, animazione liturgica e dei gruppi giovanili in Oratorio. Ma il compito primo e più caro fu per lei l’educazione dei bambini nella Scuola Materna. La sua era una presenza familiare, gentile, discreta e attenta alle persone. Sorrideva, ma il suo sorriso nascondeva spesso la sofferenza profonda di una sensibilità acuta, pronta a turbarsi facilmente. Fu purificata da una lunga infermità e dal doloroso distacco dalla sorella Suor Pieralma che l’aveva preceduta nella morte di alcuni anni. Fu di casa a Castelletto dal 1° ottobre 1954 al 30 settembre 1959 – per cinque anni esatti.

 

28 – Suor Rosalia Smussi

28Al Battesimo: Emilia Giulia – Dorotea da Cemmo – di anni 51

Nata a Castelletto il 13 luglio 1917 – Figlia di fu Emilio e di Nolli Angela

Morta in Ospedale a Breno il 6 febbraio 1969 – Sepolta nel cimitero di Castelletto    

Non conobbe il padre, ch’era morto in guerra pochi mesi prima della nascita della bambina. Esplicò la sua attività in parecchie filiali. Era di cuore buono, cordiale e generosa nel lavoro, senza pretese e allegra; si comportava con semplicità e spontaneità, attirandosi la benevolenza di quanti l’avvicinavano.

Mentre era di casa a Niardo morì in Ospedale a Breno, dov’era stata ricoverata, dopo due giorni di malattia.

Il fratello Girolamo ottenne di poter avere a Castelletto i suoi resti mortali.

 

29 – Suor Rosangela Cresti

29Al Battesimo: Luigia – Dorotea da Cemmo – di anni 58

Nata a Verolavecchia il 21 febbraio 1931

Morta a Brescia il 25 marzo1989 – È sepolta a Manerbio nella tomba di famiglia

Ha vissuto un lungo calvario di sofferenza durato più di due anni, in una lotta continua per vincere il male: la speranza ed una profonda serenità interiore ebbero il sopravvento. Associata alla passione di Cristo, con Lui ha cantato la vittoria della vita sopra la morte, spirando il Sabato Santo, subito dopo il suo Signore. Fu di casa a Castelletto per quasi un anno: dal 1° ottobre 1953 al 31 agosto 1954.

 

30 – Suor Silvana Rigoli

30Al Battesimo: Maria – Dorotea da Cemmo – di anni 93

Nata a Barco di Orzinuovi il 24 gennaio 1920

Morta a Brescia in Casa Angeli il 14 ottobre 2013 – È sepolta a Cemmo

La sua infanzia fu segnata dalla malattia e dalla morte della mamma. La sorella maggiore Angelina ne prese il posto, ma il cuore di casa restò il papà al quale la più piccola della famiglia era particolarmente affezionata. Nel 1940 entrò fra le Suore a Cemmo e dopo qualche anno la seguì anche la sorella suor Adelaide. Portò in convento la fede semplice e genuina a cui era stata educata, la freschezza dei suoi vent’anni e un temperamento aperto, affettuoso e socievole.

Si spese per il Signore per oltre 70 anni: nei servizi di casa, nell’aiuto alle sorelle che lavoravano nella Scuola Materna e nelle attività parrocchiali.

Con grande disponibilità, passò da una comunità all’altra, da un paese all’altro, ovunque seminando in umiltà gesti piccoli, nascosti, apparentemente insignificanti di servizio amoroso al Signore, alle sorelle, ai bambini e alla gente che incontrava.

Fu di casa a Castelletto per oltre 14 anni: dal 31 luglio 1985 fino al 30 settembre 1999, quando la comunità religiosa lasciò la nostra Parrocchia.

31 – Suor Veronica Morandi

31Dorotea da Cemmo – di anni 69

Nata a Malonno il 20 marzo 1908 – Morta in ospedale a Breno il 14 aprile 1977

Intelligente, aperta e schietta, a vent’anni mise al servizio del Signore tutta se stessa e nei 49 anni di vita religiosa, nell’umiltà del servizio e nel nascondimento si donò con zelo, semplicità e cordialità di tratto, con prudenza e senno, facendo tanto bene nelle parrocchie in cui passò a Sacerdoti, Sorelle, bambini e laici, autentica Suora Dorotea fatta tutta a tutti per guadagnare tutti a Cristo.

Fu di casa a Castelletto per 10 anni esatti: dal 1° settembre 1956 al 31 agosto 1966.

 

32 – Suor Rosalinda Davide

32Al Battesimo: Paola – Dorotea da Cemmo – di anni 92

Nata a Cadignano (di Verolanuova) l’8 settembre 1924

Morta a Brescia in Casa Angeli il 9 maggio 2017 – È sepolta a Cemmo

Entrò a Cemmo il 3 marzo 1947 e fece la sua prima Professione Religiosa il 10 ottobre 1950. Prestò servizio nei primi anni presso le comunità di Grevo, Cevo, Grevo, Bettegno e Capodiponte. Per quasi un anno fu a Castelletto, come insegnante nella scuola di lavoro, dal 2 novembre 1952 al 1° settembre 1953.

In seguito passò ad Artogne; poi Cemmo, Grevo, Cemmo, Roma (Monte Arsiccio), Milano (Viale Cermenate), Roma (Monte Argentario), Cemmo, Ceriale, Capovalle, Ceriale, Stazzona (Villa di Tirano) ed infine ancora a Cemmo.

Dal 1° ottobre 2008 si trovava a Brescia – Casa Angeli, per motivi di salute.